Tantissimi Auguri di Buon Natale a tutti!!!

Giornata Mondiale della Terra 2010

Non sappiamo dove stiamo andando …

Era un sabato mattina come tanti, mi sono svegliata abbastanza presto e fuori c’era una giornata meravigliosa con un sole splendente.  Sono uscita per fare la spesa ed al mio rientro ho acceso la TV per ascoltare il telegiornale … negli ultimi anni guardo la TV veramente poco perchè nella maggior parte dei programmi è sempre presente una certa persona o comunque c’è sempre qualcosa che ha a che fare con lui.

Appena ho acceso la TV ho visto che stava andando in onda la notizia sul funerale di Vianello, ho acceso proprio sul momento in cui Baudo stava facendo il suo discorso e rivolgendosi a Sandra diceva di nominare Raimondo e tutta la folla in coro chiamava Raimondo. Proprio in quel momento hanno inquadrato quella persona che non voglio neanche nominare che con il suo bel sorriso si appoggiava sulle spalle della povera Sandra invecchiata, sulla sedia a rotelle e distrutta dal dolore per aver perso suo marito. Lui che con il suo sorriso irrompeva nella vita, anzi nella morte di una persona degna di rispetto.

Non ho parole per descrivere quel gesto meschino, veramente non esiste più pudore e rispetto per nessuno? Vianello non meritava forse un po’ più di rispetto?

A questo proposito ecco un articolo molto interessante.

Pasquetta a Cortona

 

Il tempo a Pesaro non era dei migliori, pioveva incessantemente … io ed il mio compagno ci siamo guardati ed abbiamo deciso di partire!

Le previsione metereologiche su internet la sera prima dicevano che a Cortona sarebbe piovuto soltanto fino alle 8 del mattino e poi il cielo sarebbe stato coperto ma senza pioggia.

Così alle 8.30 siamo partiti con la nostra nuova fiesta che con il gpl ci permette di viaggiare senza spendere troppo. In ogni viaggio non è importante l’arrivo ma il percorso, anche per noi è stato così, nel tragitto si alternavano paesaggi montuosi, gallerie e paesini medievali passando dalle terre del Montefeltro fino ad arrivare al confine tra l’Umbria e la Toscana, nella provincia di Arezzo, canticchiando bocca di rosa, il pescatore, la canzone di Marinella e così via… Ascoltavamo le parole immaginando le storie che De Andrè racconta in quelle canzoni.

Cantando e ridendo siamo arrivati a destinazione, ci immaginavamo un paese tranquillo dove potevamo rilassarci nella pace ed il silenzio di un paese medievale, ma la realtà è stata diversa. Cortona era invasa di turisti: famiglie con passeggini, gruppi di anziani arrivati in pullman, insomma di tutto di più.

Per pranzo ci sognavamo una bella bistecca di chianina accompagnata da un buon vino locale. Abbiamo cercato posto in diversi ristoranti ma erano pieni ed intorno a noi c’erano flotte di turisti che cercavano un luogo dove rifocillarsi. Non volevamo essere come i soliti turisti che cercano il ristorante più comodo e alla moda a noi piace definirci viaggiatori alla scoperta degli angoli più isolati.

All’improvviso ci siamo ritrovati davanti ad una bottega piccola piccola dove si vendevano prodotti tipici locali. Sulla porta c’era scritto: “Salumi, formaggi, crostini e vino a 10 Euro”. L’oste era gentilissimo, ci ha accolto come fossimo entrati in casa sua e ci ha portato tutte quelle bontà di cui si parlava nella locandina.

Insomma alla fine siamo riusciti a trovarci quell’angolo di paradiso che cercavamo, nella tranqullità e lontani dalla folla.

Pour le Mistral

Bellissima esperienza vedere il video documentario “Pour le Mistral”, mentre lo guardavo mi sembrava di sentire il vento che sfiorava il mio viso.

Che belle emozioni che mi ha fatto provare questo video, mi ha fatto ricordare quanto è straordinario il vento. Spesso mi soffermo a guardare i paesaggi, le colline ed il mare … ma il vento … era un po’ che non mi soffermavo ad ascoltare il vento.

Ascoltare il fruscio del vento che soffia tra gli alberi è veramente bello, udire lo scricchiolio dei rami, il rumore leggero delle foglie accarezzate dal vento. Questo video mi ha fatto pensare soprattutto al mese di Settembre quando il sole è ancora caldo.

Mi vengono in mente immagini bellissime del vento come per esempio quando passa sopra un campo verde e l’erba si muove, è come se il vento corresse sull’erba. Il vento sa essere lieve ma anche impetuoso, un po’ come l’amore.

Guardare questo video mi ha fatto tornare bambina, ho provato sensazioni che non provavo da un po’ e mi ha ricordato di quanto sia importante godere delle piccole cose. Dobbiamo apprezzare e rispettare la natura, è molto importante perchè è la base della vita.

Pensieri e parole

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: